“Nel giorno dell’Annunciazione e della Festa dell’Ateneo si inaugura il 25° anniversario dalla fondazione dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum ”

“Nel giorno dell’Annunciazione e della Festa dell’Ateneo si inaugura il 25° anniversario dalla fondazione dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum ”

Roma 9 aprile 2018 – Nel giorno della solennità dell’Annunciazione del Signore si celebra la Festa dell’Ateneo, che in questo modo sottolinea il legame esistente tra la missione dell’Ateneo e il mistero dell’incarnazione del Verbo, mistero dell’amore sconvolgente di Dio per l’uomo.

“L’Ateneo vuole formare uomini e donne che siano capaci di testimoniare questo amore: vuole formare apostoli del Verbo Incarnato. – queste le parole del Rettore P. Jesús Villagrasa LC, all’apertura della celebrazione -Il nome e lo stemma dell’Ateneo ricordano la Pentecoste; gli Apostoli, riuniti intorno a Maria, ricevono lo Spirito Santo, per portare il fuoco dell’amore divino fino all’ultimo angolo della terra.”

“Con questa celebrazione diamo inizio al giubileo del 25° anniversario dell’erezione del nostro Ateneo. – annuncia il Rettore – Nel nostro cuore, – guardando al passato, un fervido ringraziamento a Dio e a tutte le
persone che hanno fatto possibile tutto quello che con tanto amore è stato possibile fare;
– guardando al futuro, una salda speranza nell’auto divino perché, come abbiamo celebrato ieri, e grande la sua misericordia
– guardando al presente, vedendo attorno all’altare questa comunità di fratelli, ci sentiamo più una universitas, che vuol fare la verità nella carità: veritatem facientes in caritate. La prima verità che vogliamo riconoscere è la nostra condizione di peccatori”

Il cardinal Sodano, Decano Collegio Cardinalizio Segretario di Stato emerito di S.S. invai i suoi saluti ed auguri “Ben volentieri mi unisco a Voi in tale circostanza tanto più che già avevo partecipato nel 2003 al primo decennio di fondazione del vostro Ateneo, tenendo pure la lezione inaugurale dell’Anno Accademico 2003-2004.

“In questi 25 anni di vita dell’Ateneo è stato compiuto un grande cammino e c’è davvero il dovere di rendere grazie a Dio per il suo grande sviluppo… Non mi resta, quindi, altro che invitarvi a continuare nel cammino percorso, collaborando con tutte le Università ecclesiastiche di Roma, al servizio della Santa Chiesa.

In questo vostro anniversario di fondazione, desidero poi esprimere l’augurio che già vi rivolsi nel 2003, e cioè che il vostro Pontificio Ateneo continui a far crescere ed amare sempre più la Santa Chiesa di Cristo e la sua dottrina salvatrice per gli uomini di ogni tempo. Sovente si parla, e giustamente, di una Chiesa “semper reformada”, ma noi dobbiamo pure far si che la Chiesa sia “semper amada”, come la Madre che ci ha generati alla vita soprannaturale e che sempre ci illumina con le parole del Vangelo di Cristo, ci alimenta con i suoi Sacramenti e ci guida con i suoi patori. E’ quindi giusto che a questa madre vada tutto l’amore dei suoi figli.”.

 

Iscriviti alla newsletter