Borsa di Studio Buon Samaritano

Borsa di Studio Buon Samaritano

Un piccolo gesto per una grande missione

Questo Fondo per Borse di Studio viene alimentato attraverso le risorse raccolte in occasione del Tour to France che, oltre a sottolineare l’importanza della magnanimità di una società che si sta riprendendo da una circostanza globale molto difficoltosa e che si sforza di aiutare i bisognosi a realizzare il loro futuro, ha evidenziato la propria rilevanza culturale e internazionale ricevendo il Patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura del Vaticano.

Con la consapevolezza che ogni kilometro sia un aiuto concreto per gli studenti dell’Ateneo Pontificio da parte di tanti donatori, durante e dopo la pandemia causata dal COVID-19,  la squadra APRA, guidata da P. Clemens Gutberlet, LC., ha dimostrato, per l’intero percorso di oltre 1.000 km, entusiasmo, emozione, coraggio e spiritualità.

Le borse di studio sono destinate agli studenti che vorrebbero continuare i loro studi presso il nostro Ateneo Pontificio, tuttavia, a causa delle difficoltà economiche, non possono permettersi di continuare i loro percorso formativo presso il nostro Ateneo Pontificio. Le borse di studio concesse saranno erogate per un importo fino al 50% del contributo dovuto per le tasse accademiche ma non per l’iscrizione.

 

Le domande devono essere presentate entro le seguenti date:

  • richiesta di riduzione per l’intero anno accademico:

– dal 01/04 al 30/06;

– dal 01/09 al 15/09;

  • richiesta di riduzione per il secondo semestre:

– dal 01/11 al 15/01;

 

Iter da seguire

Lo studente può presentare domanda di Borsa di Studio, presentando allo sportello dell’Economato oppure inviando tramite e-mail ( [email protected] ) nelle date stabilite il suddetto materiale:

  • Modulo di richiesta sostegno allo studio
  • Lettera di presentazione del Vescovo della Diocesi oppure del Superiore di Istituto o Comunità di appartenenza (per i Religiosi);
  • Modello ISEE per studente residente in Italia; nel caso di:

–  studente straniero non residente in Italia;

– studente straniero residente in Italia ma non autonomo e con familiari residenti all’estero;

– studente italiano residente all’estero;

dovrà essere prodotta la documentazione che attesti il reddito ed i componenti del nucleo familiare.

 

* Verranno accettate soltanto le richieste la cui documentazione risulti completa.

 

Iscriviti alla newsletter
Leggi l'informativa