Carta del docente

Carta del docente

Come utilizzare la carta del docente all’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

Con la legge 107/2016 (“Buona Scuola”), i docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado hanno a disposizione un bonus da 500 euro da spendere in formazione e aggiornamento professionale.
Tra le varie possibilità, c’è quella di fruire dell’offerta formativa universitaria al fine di qualificare e valorizzare le proprie competenze.
I percorsi formativi scelti devono essere inerenti al proprio profilo professionale.

Cosa offre il Regina Apostolorum

L’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, in qualità di esercente fisico, offre l’opportunità di utilizzare la Carta del Docente per il pagamento di:

  • Gradi accademici
  • Altri titoli (Master)
  • Percorsi formativi (Diplomi e Corsi)
  • Corsi singoli

Il pagamento può essere totale o parziale.

Come utilizzare il bonus al Regina Apostolorum

Per utilizzare il bonus docenti è necessario collegarsi alla piattaforma del Miur Carta del docente (attraverso le credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale – SPID) e seguire le seguenti istruzioni:

  • accedere dal menu alla pagina ‘crea buono’
  • inserire l’importo del buono corrispondente alle tasse previste per il corso prescelto

Il buono creato sarà accompagnato da un codice identificativo che dovrà essere presentato all’Economato ([email protected]) per il pagamento dei corsi sopra descritti.

Per le diverse categorie di corsi è necessario creare dei buoni secondo le seguenti tipologie:

  • Per Baccalaureato, Licenza, Dottorato: rif. bonus “corsi di laurea”
  • Per Master: rif. bonus “master”
  • Per Diplomi, Corsi e Corsi singoli: rif. bonus “corsi post lauream”

Il docente-studente dovrà, inoltre, inviare all’Economato a [email protected] un’email con:

  • Specifica del Corso per cui si è generato il buono;
  • buono creato sul portale Carta del docente a lui intestato di importo pari allo sconto che intende ottenere;
  • documento di identità;
  • numero di matricola.

Una volta acquisito il buono, lo studente riceverà un messaggio di conferma. In caso il buono abbia un valore inferiore al pagamento dovuto, la differenza deve essere saldata con uno dei metodi di pagamento normalmente previsti (contanti in cassa, bonifico o carta di credito).

Nota: In nessun caso è possibile richiedere un rimborso totale e/o parziale delle somme pagate attraverso il buono docente già acquisito dall’Ateneo. Il buono generato e non ancora acquisito può essere annullato dal docente che lo ha generato.

Iscriviti alla newsletter