Da Bisanzio a Milano. Non è tempo di tacere. Familgie

Da Bisanzio a Milano. Non è tempo di tacere. Familgie

Ultimo giorno di maggio. Sangue troiano, sangue romano. Così Pallante ad Enea che contemplava da sotto il Campidoglio la rocca del re degli Argivi. E chissà se forse dal quel profetico richiamo non abbia trovato ispirazione, dall’altra parte della sponda del Bosforo, il non tanto amato Presidente Turco Erdogan il quale si appresta a varare una legge che ridurrà drasticamente o addirittura proibirà l’interruzione di gravidanza che dal 1983 è legale in Turchia.

Per i turchi e le turche “laiche” la proposta di legge del “papa” turco è un tradimento dei principi di autodeterminazione e libertà delle donne anatoliche. Per la giornalista del Corriere, Monica Ricci Sargentini, un ritorno al medioevo. che così scrive: “Non è certo sventolando la bandiera pro-vita che la Turchia raggiungerà l’ambizioso traguardo di diventare l’ottava potenza del mondo nel 2023”. Pazza stampa. Ora anche i colleghi degli “esteri” si pavoneggiano a critici internazionali.

Altra parte del Bosforo. Non è Costantinopoli ma Milano. Qui per tre giorni, un popolo fatto di famiglie è andato incontro al papa. Senza clamori, silenziosamente ma con un forte messaggio.

E’ famiglia solo quella fondata sul matrimonio. Testimonianze di fedeltà coniugale poi sono state portate davanti a un papa sereno e luminoso (alla faccia dei corvi).  “Un papa  – come ha scritto Lucetta Scaraffia sul Messaggero – che con il suo testardo sostegno alla famiglia si pone all’avanguardia di questa decadente società  indicando all’essere umano l’unica formula per trovare un po’ di pace. La famiglia naturale”.

Effetti ( o miracoli) del dopo Family Day. Sempre a Milano, il vicesindaco di Milano, Maria Grazia Guida ha dichiarato ad Avvenire: “Dico no al registro delle unioni civili” (5 giugno). Apriti cielo ! Proprio quando il sindaco meneghino e laicista Pisapia vuole rilanciare l’iniziativa per una legge nazionale a favore delle coppie di fatto. Un award alla coraggiosa vicesindaco.  Anche lei come il papa resta ferma sulla roccia.

E chiudiamo con un appendice libraria. A Roma, presso la prestigiosa Sala della Mercede, Camera dei deputati, il dr. Claudio Pensieri, ricercatore in comunicazione sanitaria presso il Campus bio-medico e membro di [email protected], ha presentato il suo quarto libro dal titolo : “PNL, Medica e Salute” casa editrice Curcio. Un manuale per gli operatori sanitari nel filone della Medicina Umanista e personalista. Auguri e complimenti al nostro da tutti noi.


Antonello Cavallotto

Iscriviti alla newsletter