PTEO 1004 Teologia fondamentale

PTEO 1004 Teologia fondamentale
PTEO 1004 Teologia fondamentale
Codice
PTEO 1004
Anno Accademico
2017-2018
Semestre
Primo semestre
Facoltà
Teologia
Livello
Baccalaureato
Cred (ECTS)
6
Vai ai materiali on-line
Materiali Online
CRN
1140
Aula
n.d.
Data di inizio corso
04/10/2017
Data di fine corso
19/01/2018
Orario
Mercoledì E Venerdì, 8:30 – 10:15
Lingua
Italiano
Syllabus

Descrizione

La teologia, secondo una definizione ormai classica di Sant’Anselmo, è fides quaerens intellectum, cioè, la fede alla ricerca della comprensione. Ora, uno dei primi compiti della teologia, così intesa, è quello di capire i dinamismi propri dell’atto di fede. In un’epoca come la nostra, in cui fede e ragione spesso sembrano contrapposte, sorgono le domande: perché nasce, nel credente, il desiderio di capire meglio la fede? Come mai il credere può essere un atto responsabile? La disciplina teologica che vuole rispondere a queste domande fondamentali si chiama, appunto, la Teologia Fondamentale. Questo corso, piuttosto introduttivo alla disciplina si articola in cinque grandi capitoli. (1) Presentazione della genesi della teologia fondamentale come disciplina teologica, cui segue un esame di diverse relazioni, come: (2) il rapporto tra fede e ragione come due atti dello stesso soggetto credente; (3) il rapporto tra la fede, come atto del credente, e la rivelazione di Dio, come oggetto di quell’atto; (4) la fede come risposta all’autorità di Dio che si rivela, e il ruolo delle autorità secondarie: Scritture, Tradizione, Magistero, e altri; (5) la credibilità della rivelazione, intesa come un insieme di caratteristiche che fanno sì che la rivelazione sia degna di essere creduta.


Metodologia

Dal punto di vista didattico, il contenuto verrà presentato mediante lezioni magistrali. Le presentazioni del professore saranno disponibili per consulta sul sito https://prezi.com/user/padrekoonce/. Le letture sono complementare alle lezioni.

Modalità di Verifica

Agli studenti, in gruppi di due, tre o quattro, sarà richiesto di consegnare un lavoro scritto (tra 5 e 8 pagine) su un argomento trattato nel corso. La modalità del lavoro sarà comunicata dal docente, e avrà un valore del 20% del voto finale. L’esame finale avrà il valore di 80% del voto finale; non sarà consentito superare il corso senza superare l’esame finale.


Distribuzione

(6 ECTS = 150 ore di lavoro)
• Lezioni frontali: 36 ore.
• Letture e studio personale: 72 ore.
• Lavoro scritto: 20 ore.
• Preparazione per l’esame finale: 20 ore.
• Esame finale: 2 ore.

Learning Outcomes (LO)

1. Conoscere le tappe principali della storia dell’apologetica e le loro caratteristiche;
2. Comprendere la specificità della teologia fondamentale quale disciplina teologica distinta dall’apologetica;
3. Conoscere i principali interventi del Magistero della Chiesa sul rapporto tra fede e ragione, e i contributi di alcuni teologi di spicco (Agostino, Tommaso d’Aquino, Ratzinger) per una retta comprensione della fede;
4. Conoscere e giudicare alcuni modi di concepire la Rivelazione nella teologia recente, alla luce del Magistero;
5. Capire e spiegare le relazioni reciproche tra Scrittura e Tradizione nella trasmissione della Rivelazione;
6. Spiegare l’origine e natura del Magistero della Chiesa nel suo servizio alla fede;
7. Comprendere il ruolo dei teologi, dei santi, e del sensus fidelium nella trasmissione e spiegazione della fede;
8. Conoscere e giudicare le diverse impostazioni del discorso sulla credibilità della Rivelazione;
9. Conoscere le principali tappe della ricerca storica su Gesù, come caso particolare dei rapporti tra fede e ragione, rivelazione e credibilità.

Programma

Data Contenuti Letture
1 M 4 ott Introduzione generale al corso
Capitolo 1. La natura e compito della teologia fondamentale
2 V 6 ott 1.1. La teologia fondamentale, un discorso complesso SCC 1.1.
3 M 11 ott 1.2. Apologia, apologie, apologetica SCC 1.2.
4 V 13 ott 1.3. Dall’apologetica alla teologia fondamentale SCC 1.3.
Capitolo 2. Fede e ragione: due atti dello stesso credente
5 M 18 ott 2.1. Il problema fede-ragione SCC 2.1.
6 V 20 ott 2.2. Sette forme di concepire la fede SCC 2.2.
7 M 25 ott 2.3. Fede come “prendere” e “comprendere” (1) SCC 2.3.
8 V 27 ott 2.3. Fede come “prendere” e “comprendere” (2)
M 1 nov Solennità di tutti i santi. Non ci sono lezioni
Capitolo 3. La Rivelazione quale oggetto di fede
9 V 3 nov 3.1. La rivelazione come problema teologico SCC 3.1.
10 M 8 nov 3.2. Cinque modelli di Rivelazione SCC 3.2.
V 10 nov Congresso di teologia: non ci sono lezioni
11 M 15 nov 3.3. Verso una visione unitaria della Rivelazione SCC 3.3.
12 V 17 nov 3.4. Tre momenti della Rivelazione SCC 3.4.
13A M 22 nov Conclusione del Capitolo 3
13B M 22 nov Attività didattica: Professore per un giorno
(oppure, “Come sarà l’esame?”)
Capitolo 4. L’autorità di Dio e le autorità secondarie: Scrittura, Tradizione, Magistero, ed altri.
14 V 24 nov 4.1. Fede, rivelazione e il problema dell’autorità SCC 4.1.
15 M 29 nov 4.2. La nozione teologica della Tradizione SCC 4.2.
16 V 1 dic 4.3. Vaticano II e la teologia della Tradizione SCC 4.3.
17 M 6 dic 4.4. Il Magistero e il problema dell’autorità dottrinale SCC 4.4-7
V 8 dic Solennità dell’Immacolata Concezione. Non ci sono lezioni
18 M 13 dic 4.5. Le origini neotestamentarie del Magistero ecclesiastico
4.6. Natura, limiti e forme di esercizio del Magistero
19 V 15 dic 4.8. L’autorità dei teologi
4.9. L’autorità dei santi SCC 4.8—4.9
20 M 14 dic Non ci sono lezioni. Udienza con il Santo Padre
Capitolo 5. La credibilità della Rivelazione cristiana
21 M 10 gen 5.1. Il problema della credibilità SCC 5.1.
22 V 12 gen 5.2. Gesù Cristo e la credibilità di Dio SCC 5.2.
23 M 17 gen 5.4.* La Chiesa come segno di credibilità SCC 5.4.
24 V 19 gen Conclusione

Calendario

1 M 4 ott Introduzione generale al corso
Capitolo 1. La natura e compito della teologia fondamentale
2 V 6 ott 1.1. La teologia fondamentale, un discorso complesso SCC 1.1.
3 M 11 ott 1.2. Apologia, apologie, apologetica SCC 1.2.
4 V 13 ott 1.3. Dall’apologetica alla teologia fondamentale SCC 1.3.
Capitolo 2. Fede e ragione: due atti dello stesso credente
5 M 18 ott 2.1. Il problema fede-ragione SCC 2.1.
6 V 20 ott 2.2. Sette forme di concepire la fede SCC 2.2.
7 M 25 ott 2.3. Fede come “prendere” e “comprendere” (1) SCC 2.3.
8 V 27 ott 2.3. Fede come “prendere” e “comprendere” (2)
M 1 nov Solennità di tutti i santi. Non ci sono lezioni
Capitolo 3. La Rivelazione quale oggetto di fede
9 V 3 nov 3.1. La rivelazione come problema teologico SCC 3.1.
10 M 8 nov 3.2. Cinque modelli di Rivelazione SCC 3.2.
V 10 nov Congresso di teologia: non ci sono lezioni
11 M 15 nov 3.3. Verso una visione unitaria della Rivelazione SCC 3.3.
12 V 17 nov 3.4. Tre momenti della Rivelazione SCC 3.4.
13A M 22 nov Conclusione del Capitolo 3
13B M 22 nov Attività didattica: Professore per un giorno
(oppure, “Come sarà l’esame?”)
Capitolo 4. L’autorità di Dio e le autorità secondarie: Scrittura, Tradizione, Magistero, ed altri.
14 V 24 nov 4.1. Fede, rivelazione e il problema dell’autorità SCC 4.1.
15 M 29 nov 4.2. La nozione teologica della Tradizione SCC 4.2.
16 V 1 dic 4.3. Vaticano II e la teologia della Tradizione SCC 4.3.
17 M 6 dic 4.4. Il Magistero e il problema dell’autorità dottrinale SCC 4.4-7
V 8 dic Solennità dell’Immacolata Concezione. Non ci sono lezioni
18 M 13 dic 4.5. Le origini neotestamentarie del Magistero ecclesiastico
4.6. Natura, limiti e forme di esercizio del Magistero
19 V 15 dic 4.8. L’autorità dei teologi
4.9. L’autorità dei santi SCC 4.8—4.9
20 M 14 dic Non ci sono lezioni. Udienza con il Santo Padre
Capitolo 5. La credibilità della Rivelazione cristiana
21 M 10 gen 5.1. Il problema della credibilità SCC 5.1.
22 V 12 gen 5.2. Gesù Cristo e la credibilità di Dio SCC 5.2.
23 M 17 gen 5.4.* La Chiesa come segno di credibilità SCC 5.4.
24 V 19 gen Conclusione

Ricevimento

Giovedì 15:00 – 17:00, su appuntamento ([email protected]). Tutti i giorni, da 10:30 a 12:30, per consulti brevi (ufficio docente).

Bibliografia

LETTURE
Le letture obbligatorie per questo corso sono contenute in un’antologia di testi, fornita dal professore, con il titolo Scio cui credidi (“So in cui ho creduto”).

MANUALI DI CONSULTAZIONE: Nessun manuale tratta tutti gli argomenti oggetto del corso né soltanto quelli. Comunque, per chi volesse servirsi di un manuale di studio o di consultazione, ecco alcuni suggerimenti:

CAPIZZI, N., Gesú Risorto e i suoi testimoni: Introduzione alla cristologia e all’ecclesiologia fondamentale, Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma, 2007. (Altra versione dello stesso libro: Testimoni del Crocifisso Risorto: Introduzione alla cristologia e all’ecclesiologia fondamentale, Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, 2005. Sostanzialmente sono uguale, benché la versione di 2007 sia stata modificata in alcuni dettagli).
CASSARINI, D., Elementi di teologia fondamentale, Cittadella Editrice, Assisi 2003
FISICHELLA, R., La Rivelazione: evento y credibilità. (tr. sp: La Revelación: Evento y Credibilidad, Sígueme, Salamanca 1989).
KERN, W – NIEMAN,F.-J. Theologische Erkenntnislehre, Patmos Verla,Düsseldorf 1981 (tr.it. Gnoseologia teologia, Querinia, Brescia, 1984, 19902; tr.sp. El conocimiento teológico, Herder, Barcelona 1984)
LATOURELLE, R. Teologia della Rivelazione, Cittadella, Assisi, 1967 (originale francese, traduzioni in italiano, inglese, spagnolo e altre lingue)
NICHOLS, A., The Shape of Catholic Theology: An Introduction to its Sources, Principles, and History, The Liturgical Press, Collegeville, Minnesota 1991.
OCÁRIZ F.–BLANCO, A., Teología fundamental, Ediciones Palabra, Madrid, 19972.(tr. it: Rivelazione, fede, e credibilità: corso di teologia fondamentale, Santa Croce, Roma, 2001)
O’COLLINS, G. Rethinking Fundamental Theology, Oxford, 2011
PIÉ I NINOT, S. Tratado de teologia fundamental: dar razón de la esperanza, Secretariado Trinitario, Madrid 19893.
RUIZ ARENAS, O., Jesús, Epifania del amor del Padre: Teología de la Revelación, Colección de textos básico para seminarios latinoamericanos, II-1, CELAM, Bogotá 1987. (tr. it: Teologia della Rivelazione, Piemme, Casale Monferrato 1989)
RODRIGUEZ, J.-SAYÉS, A.-RUIZ ARENAS, O., La razón de nuestra esperanza. Manual de teología fundamental, Nueva Evangelización, México 1997.
SAYÉS, J. A., Compendio de teología fundamental, EDICEP, Valencia, 1998.

Docenti del corso

Iscriviti alla newsletter