Etica sociale Principi, giudizi, orientamenti per l’azione

Etica sociale Principi, giudizi, orientamenti per l’azione

di Michael Ryan, LC

Collana: Filosofia, 1
Editore: Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
ISBN: –
Pagine: 271
Formato: 15×22,5
Stampa: 2002
Prezzo: € 6,20

In breve
Nel trattare i diversi temi l’autore ha cercato di enucleare i punti essenziali da dove scaturisce il pensiero sociale moderno e contemporaneo, affinché il lettore possa comprendere le radici della mentalità di tante questioni odierne in materia di politica, legislazione, economia, bioetica, ecc. Una sfida particolare per l’etica sociale è quella di superare la tentazione del relativismo, risultato frequente di un pluralismo sbagliato. La cosa più grave è la conseguente diffusione di una radicale sfiducia nella capacità della ragione di cogliere il reale, con il pericolo di rifugiarsi nel nichilismo. La filosofia, e, in particolare l’etica, è chiamata a rompere questa prigione mediante l’esposizione chiara delle verità etiche, alcune delle quali sono pietre miliari dell’umanità. La finalità dell’etica non consiste nel sapere che cosa è bene e che cosa è male ma nel diventare buoni. L’etica sociale ci deve aiutare dunque a superare una concezione falsa ed incompleta della vita: l’individualismo. «La profonda e rapida trasformazione della vita esige con urgenza massima che nessuno rimanga, per superficialità o per inerzia, con un’etica puramente individualista» (Gaudium et Spes).

Autore
Michael Ryan è nato a Newross (Irlanda). Dopo la licenza in Filosofia e Teologia ottenuta presso l’Università Gregoriana di Roma, consegue nel 1995 presso la stessa università il dottorato di ricerca con il lavoro Principios y práctica de la ética social según Giorgio La Pira. Attualmente è Decano della Facoltà di Filosofia dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: La gota que derramó el vaso (México 1997), Siervo bueno y fiel (México 2001).

Iscriviti alla newsletter