Pensiero filosofico su Dio e la religione (I) Filosofia della religione

Pensiero filosofico su Dio e la religione (I) Filosofia della religione

di Marcelo Bravo, LC

Collana: Scienze Religiose, 5
Editore: Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
ISBN: 88-89174-04-8
Pagine: 112
Formato: 15×22,5
Stampa: 2004
Prezzo: € 7,00

In breve
Che cos’è la religione? Perché l’uomo non può prescindere dalla religione? Perché la religione si manifesta in forme molto diverse e spesse volte contraddittorie? C’è una religione oggettivamente superiore alle altre? Nel presente testo sono state date delle indicazioni per la soluzione di questi interrogativi. Tuttavia, si tratta soltanto di una introduzione al problema e non di un tentativo esauriente di risposta. L’uomo è religioso per natura perché è spirituale. La religione è una ricerca e una risposta. È una ricerca perché l’uomo tenta, mediante gli atti religiosi, di mettersi in contatto con la Realtà che sa presente, anche se forse non sa in fondo chi e come sia. È una risposta, perché l’iniziativa non è innanzitutto dell’uomo; questi si sente interpellato, stimolato, provocato a rispondere all’invito che Dio gli fa attraverso il mondo, gli avvenimenti e se stesso. La religione è, nella sua base più essenziale, un mettersi in relazione: è l’accettazione, la manifestazione e la esplicitazione effettiva, libera e cosciente della tendenza naturale dell’uomo verso l’assoluto. È, in definitiva, l’espressione spontanea della sua creaturalità.

Autore
Marcelo Bravo P.-Droguett, LC, nació en Santiago de Chile en 1970. Ha sido profesor de Humanidades clásicas en el Centro de Estudios de Humanidades y Ciencias de Salamanca, España. Durante el año 1998 dirigió la edición española de la revista de formación sacerdotal “Sacerdos”. Actualmente es coordinador académico en el Centro de Estudios Superiores de la Legión de Cristo y profesor asistente en la Universidad Pontificio Regina Apostolorum de Roma en donde imparte clases de filosofía y Griego bíblico.

Iscriviti alla newsletter