Due Settimane per Approfondire il Ruolo delle Donne nella Chiesa

Due Settimane per Approfondire il Ruolo delle Donne nella Chiesa

Testimonio OrtegaL’Istituto di Studi Superiori sulla Donna ha voluto dar un passo avanti nella ricerca e nell’approfondimento su un tema di particolare importanza per la Chiesa oggi: il ruolo delle donne nella Chiesa. Il corso si è volto in due settimane intensive. La prima si è tenuta dal 23 al 28 settembre e la seconda dal 10 al 15 febbraio. Il corso organizzato dall’Istituto ha avuto come docenti, quarantotto professori di dodici università romane. Gli studenti sono venuti dall’Italia, Germania, Spagna, Messico, Colombia, Cile e Argentina.

Giornate intense di lezioni e laboratori hanno cercato di offrire spunti di riflessione su tre grandi macroaree: l’ambito socioculturale, l’ambito filosofico e l’ambito teologico pastorale. La prima settimana ha lavorato soprattutto al tema dell’antropologia biblica e al magistero sulla donna dopo il Concilio Vaticano II. La seconda settimana si è incentrata sui temi ecclesiologici quali la missione dei battezzati, carismi, autorità e ministeri nella Chiesa. I laboratori hanno cercato di individuare i principali processi da avviare per una maggior presenza ed un contributo più effettivo delle donne all’interno di essa. D. Gianrico Ruzza, vescovo ausiliare di Roma ha fatto a settembre la lectio inauguralis e augurava che il percorso fosse un cammino che fatto insieme facesse il gruppo diventare una minoranza creativa come lievito nella massa all’interno della Chiesa. Il Cardinale  Marc Ouellet ha tenuto a febbraio la lectio magistralis con il titolo “La Donna alla Luce della Trinità e di Maria-Chiesa” la quale ha concluso con queste parole “La questione della donna è di tale importanza ai nostri giorni, da esigere da parte della Chiesa e della società un enorme investimento in pensiero e in azione, al fine di illuminare correttamente le scelte sociali e di consentire all’immagine di Dio nell’uomo e nella donna, destinata alla comunione, di accedere alla divina somiglianza dell’Amore, senza la quale non c’è felicità possibile per l’umanità né società degna di questo nome.”

A giugno si terrà la seconda edizione del corso La Donna alla Luce della Trinità e di Maria-Chiesa.

Due studenti ci raccontano le loro esperienze: Martina Liebsch dalla Germania e Juan David Ortega dalla Colombia.

Iscriviti alla newsletter