Invio del Rapporto di Autovalutazione (RAV) 2014-2019 alla Santa Sede

Invio del Rapporto di Autovalutazione (RAV) 2014-2019 alla Santa Sede

Durante l’Anno Accademico 2019-2020 vari comitati, ciascuno in rappresentanza di un costituente della Comunità Accademica, hanno collaborato sulla revisione del testo del Rapporto.

Ogni comitato commentava sulle sezioni del Rapporto che lo riguardavano. Successivamente, il Rapporto è stato rivisto per integrare le proposte dei comitati.

Nei mesi di maggio e giugno la Commissione per Promozione della Cultura della Qualità ha tenuto tre riunioni online per rivedere e approvare il testo del Rapporto.

La Commissione è costituta da rappresentati di tutta la Comunità Accademica: autorità, docenti, personale non-accademico e studenti. Conta anche di consulenti esterni.

Il Presidente della Commissione e il Rettore hanno inviato il Rapporto all’Agenzia della Santa Sede per la Valutazione e la Promozione della Qualità delle Università e Facoltà Eccesiastiche (AVEPRO).

Nota: in considerazione della natura del Documento e delle indicazioni dell’AVEPRO,  il RAV non sarà reso pubblico.

Eretta dopo l’adesione della Santa Sede al Processo di Bologna, l’Agenzia valuta periodicamente ognuna delle 200 Facoltà Ecclesiastiche che rilasciano titoli accademici sotto l’autorità della Santa Sede.

L’attuale ciclo di valutazione si continuerà con la visita da vari esperti, inviati dall’AVEPRO, che formuleranno delle raccomandazioni e un giudizio sull’operato del Pontificio Ateneo.

 

Iscriviti alla newsletter