Un “Manifesto per il rispetto della donna nei media”

Un “Manifesto per il rispetto della donna nei media”

E´ la proposta del congresso “Donna e Mass Media”, che si è tenuto il 30 marzo 2006 presso l´Università Europea di Roma, organizzato dall´Istituto di Studi Superiori sulla Donna dell´Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, dei Legionari di Cristo.

Il congresso, al quale hanno partecipato autorevoli esperti, è partito dall´analisi dell´evoluzione dei mezzi di comunicazione per arrivare a questa proposta concreta di idee e criteri per l´uso dell´immagine femminile nei mass media.

La proposta è articolata in dieci punti:

  1. Difendiamo e promuoviamo un´immagine rispettosa dell´identità della donna e della dignità della condizione femminile nei mass media.
  2. Combattiamo lo sfruttamento dell´immagine femminile come strumento pubblicitario o consumistico.
  3. Promuoviamo un´informazione corretta e veritiera su temi e problemi che riguardano il mondo femminile.
  4. Ci impegniamo ad evitare toni sensazionalistici e rifiutiamo la spettacolarizzazione delle informazioni.
  5. Difendiamo il ruolo della donna come corresponsabile, insieme all´uomo, nell´edificazione e nello sviluppo della società.
  6. Promuoviamo una cultura della libertà e della pace che rispetti l´apporto del genio femminile nell´umanizzare la società.
  7. Difendiamo e promuoviamo il ruolo insostituibile della donna come educatrice della società nella difesa dei valori più autenticamente umani come l´amore, il rispetto, la dignità nella sofferenza e nella debolezza, la tolleranza.
  8. Difendiamo e promuoviamo la presenza attiva della donna nella vita pubblica e nel mondo del lavoro.
  9. Promuoviamo la dignità della donna e la sua parità di diritti rispetto all´uomo.
  10. Ci impegniamo a svolgere responsabilmente una funzione di informazione e sensibilizzazione attraverso l´individuazione, la documentazione e la denuncia delle situazioni e delle pratiche che limitano la libertà e violano i diritti di donne e bambine.

Al convegno sono intervenuti:

  • Cristina Zucconi Galli Fonseca, Presidente dell´Istituto di Studi Superiori sulla Donna dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum,
  • Ettore Bernabei, Presidente LUX VIDE S.p.A.,
  • Rosanna Vaudetti, conduttrice TV,
  • Lorena Bianchetti, conduttrice TV RAI,
  • Paola Ferrari, conduttrice TV e Giornalista,
  • Paola Saluzzi, Giornalista e conduttrice TV,
  • Alessandra Borghese, Scrittrice e Giornalista,
  • Enza Sampò, conduttrice TV,
  • Eugenia Roccella, Giornalista e scrittrice,
  • Patricia Adkins Chiti, Presidente Fondazione Adkins Chiti Donne in Musica,
  • Matilde Bernabei, Amministratore Delegato LUX VIDE S.p.A.,
  • Ignasi Miranda, Giornalista,
  • Francisco Segarra, Pubblicista,
  • Padre Paolo Scarafoni, L.C., Rettore dell’Università Europea di Roma e dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum,
  • Mario D’Ambrosio, Vice Rettore dell’Università Europea di Roma,
  • Ester Palma, Giornalista del Corriere della Sera,
  • Domitia Caramazza, Sceneggiatrice,
Iscriviti alla newsletter