Donne e management: un futuro senza discriminazioni

Donne e management: un futuro senza discriminazioni

conferenzaprofcozzi.jpg

Continuano le conferenze del Master “Lavoro, Famiglia e Leadership Femminile”, organizzato dall’Istituto di Studi Superiori sulla Donna in collaborazione con l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (www.upra.org) e con l’Università Europea di Roma (www.unier.it).

Venerdì 17 aprile 2009 il prof. Tommaso Cozzi, docente di Economia e Gestione delle Imprese all’Università di Bari, ha tenuto a Roma, nell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, un incontro sul tema “Introduzione al Management Femminile”.

 Dalla conferenza è emerso un forte messaggio di speranza per il futuro delle donne nel mondo del lavoro. Oggi, infatti, ridurre le differenze, incentivare le assunzioni e le promozioni femminili è diventato un imperativo per numerose aziende.

“Soprattutto – ha spiegato il Prof. Cozzi – per le multinazionali e le società che commercializzano prodotti di largo consumo, più di altre attente all’immagine che trasmettono ai consumatori. Così crescono le politiche di diversity, che hanno come principio guida la valorizzazione delle differenze di cui ciascun individuo è portatore all’interno dell’organizzazione, senza discriminazioni di età, origine, ma soprattutto di genere”.

Il docente ha ricordato che sono molte, oggi, le aziende che adottano strategie di diversity management. Queste si sviluppano attraverso la creazione di sportelli per raccogliere le necessità specifiche dei dipendenti, la previsione di contratti a tempo parziale per le neomamme, la creazione di uffici postali e lavanderie all’interno dei luoghi di lavoro per evitare lunghi spostamenti alle dipendenti.

Uno dei settori in cui la presenza delle donne manager è maggiore è il largo consumo. In particolare le direzioni delle risorse umane e del marketing. Ma le cifre sono ancora sconsolanti: le donne appena il 5% dei top manager e degli amministratori delegati; l´8% dei direttori finanziari; il 12% dei direttori marketing e il 6% dei direttori vendite.

Informazioni sul Master “Lavoro, Famiglia e Leadership Femminile”.

Il raggiungimento dell’equilibrio tra famiglia e lavoro costituisce uno dei più urgenti problemi dei giorni nostri. Ed è anche uno dei terreni in cui si gioca la competitività delle imprese.

Con questa convinzione è nato il Master universitario europeo “Lavoro, Famiglia e Leadership Femminile”, primo e unico nel suo genere, dedicato allo studio e alla ricerca di nuove soluzioni alle problematiche della conciliazione tra famiglia e lavoro. Ha anche l’obiettivo di offrire una preparazione sulle politiche di genere e delle pari opportunità, ancora non molto note nei contesti aziendali italiani.

Il Master è articolato in due principali aree di studio: Leadership femminile, Etica ed Economia e Conciliazione Famiglia e Lavoro. Prevede il contributo di docenti universitari e di professionisti di settore nazionali e internazionali.

Il corso è finalizzato a promuovere una nuova cultura organizzativa, improntata su una concezione dei lavoratori innanzitutto come persone, portatrici di bisogni e desideri di natura personale ed extra-aziendale. Evidenzierà i vantaggi che questa impostazione dell’organizzazione può avere per il mondo produttivo.

Nell’ambito del Master verranno analizzate le best practices applicate nei diversi contesti aziendali in Europa e negli Stati Uniti.

Il Master offrirà ai partecipanti una solida preparazione interdisciplinare. Consentirà di acquisire competenze specialistiche necessarie per operare nei contesti lavorativi cambiamenti organizzativi in grado di rispondere alle esigenze di efficienza delle imprese, promuovendo contemporaneamente il benessere del lavoratore.

Con questo Master in collaborazione con l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e con l’Università Europea di Roma, l’Istituto di Studi Superiori sulla Donna intende apportare un cambiamento culturale significativo. Desidera costituire un laboratorio di studio permanente di riferimento nazionale e internazionale sulle problematiche inerenti la conciliazione tra famiglia e lavoro, in una prospettiva di valorizzazione delle risorse femminili e di perseguimento del benessere della famiglia.

Per informazioni:

Istituto di Studi Superiori sulla Donna
Ateneo Pontifico Regina Apostolorum – Università Europea di Roma
Via degli Aldobrandeschi, 190 – 00163 Roma
Email: [email protected] Tel.  +39 06 66527903  +39 06 66527903 / 66543903
Siti Internet: www.upra.org  – www.unier.it

Ufficio stampa: I giornalisti possono rivolgersi a Carlo Climati, Responsabile ufficio stampa dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e dell’Università Europea di Roma. Tel.  06 665431  06 665431 . E-mail: [email protected]

Iscriviti alla newsletter