Il saluto del Rettore per l’inizio Anno Accademico 2012/13

Il saluto del Rettore per l’inizio Anno Accademico 2012/13

Carissimi docenti, studenti e membri tutti della nostra comunità accademica,

SALUTO_DEL_RETTORE

ogni anno è per ognuno di noi l’opportunità di guardare indietro e rendere grazie a Dio per averci accompagnato nel nostro cammino di ricerca, insegnamento e servizio alla comunità ecclesiale. Tra i tanti eventi da ricordare ricordiamo in modo speciale la Santa Messa d’inizio del corso dell’Anno Accademico in cui chiediamo allo Spirito Santo luce e grazie per compiere il nostro specifico compito di servizio, presieduta dal nostro Gran Cancelliere, P. Álvaro Corcuera.  Un altro momento particolarmente significativo è l’inaugurazione ufficiale dell’Anno Accademico che nel 2012 ha visto la presenza del Card. Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali il quale: nella  sua lectio inauguralis ci ha illustrato la situazione  dei nostri fratelli di queste terre così ricche di fede e tradizioni.

Nel mese di novembre l’Ateneo ha organizzato un convegno internazionale sul tema della “teologia del corpo” di Giovanni Paolo II, che ha visto grandi specialisti mondiali approfondire questa tematica di così grande importanza per una giusta visione della persona umana e della sua vocazione.

Nella festa dell’Ateneo, tenutasi quest’anno il 26 marzo scorso, abbiamo avuto la gioia di poter ricevere il  Card. Giuseppe Bertello, Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano, che ha presieduto la concelebrazione eucaristica e ci ha incoraggiati a vivere in profondità il mistero dell’incarnazione, anche nella nostra peculiarità della nostra attività accademica.

Ma siamo anche invitati a guardare al futuro, il quale ci offre nella prospettiva tanti grandi eventi ecclesiali ai quali anche noi parteciperemo in modo attivo. Due eventi, in particolare, coinvolgono tutta la Chiesa nei prossimi mesi. Il primo è il Sinodo per la nuova evangelizzazione, che si terrà a Roma nel mese di ottobre e il secondo è l’Anno della Fede, indetto dal Santo Padre Benedetto XVI per rafforzare e approfondire la fede dei credenti e stimolare ai non credenti ad avvicinarsi a Dio. Come Ateneo cercheremo di partecipare attivamente a questi eventi ecclesiali con convegni, a livello di Facoltà e di Istituti e con un congresso internazionale, nel mese di maggio, in occasione dell’incontro del Santo Padre con i movimenti ecclesiali e nuove comunità che si terrà la vigilia della Pentecoste a Roma.

Infine l’Anno Accademico che si apre dinanzi a noi in ottobre coincide con il XX anniversario della fondazione dell’Ateneo. Anche questo sarà un’occasione per capire e vivere meglio la nostra vocazione e missione, quella che è comune a tutte le università ecclesiastiche: quella di approfondire particolarmente la rivelazione cristiana e quelle discipline ad essa connesse,  e che perciò “più strettamente si ricollegano alla sua stessa missione evangelizzatrice” (Sapientia Christiana, III). Nel nostro caso, come Ateneo, la nostra missione specifica è anche legata in modo spirituale al carisma particolare della congregazione dei Legionari di Cristo, che presentò la fondazione dell’Ateneo all’approvazione del beato Giovanni Paolo II, venti anni fa.

Durante l’anno accademico 2012-13, nei diversi eventi ufficiali, negli atti commemorativi e nelle altre attività, l’Ateneo approfondirà questa sua missione per renderla più consona con i  bisogni della Chiesa in questo momento in cui sentiamo  più che mai urgente il richiamo della nuova evangelizzazione.

Affidiamo a Maria, Regina degli Apostoli, tutte le nostre attività e i nostri sforzi affinché, lei interceda presso suo Figlio e ci renda saggi, operosi e gioiosi servitori del suo Regno.

Il Rettore

P. Pedro Barrajón, L.C.

Iscriviti alla newsletter