Nuovo Decano della Facoltà di Bioetica

Nuovo Decano della Facoltà di Bioetica

tham portraitIl 10 settembre 2014, il Gran Cancelliere dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, P. Eduardo Robles-Gil L,C. ha nominato per il prossimo triennio Decano della Facoltà di Bioetica, P. Joseph Tham, L.C. Il più vivo ringraziamento a P. Gonzalo Miranda L,C. per il suo impegno come decano in questi tre anni e per il servizio che continua a svolgere come docente della suddetta facoltà.

 NUOVO DECANO DI BIOETICA

Il 10 settembre 2014, il Gran Cancelliere dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, P. Eduardo Robles-Gil L.C. , ha nominato per il prossimo triennio Decano della Facoltà di Bioetica, Padre Joseph Tham, L.C., già docente stabile della medesima facoltà dal 2008.

P ThamNato a Hong Kong ed emigrato a Toronto all’età di 15 anni, P. Joseph ha un percorso piuttosto articolato, la sua formazione giovanile si è indirizzata sul campo della vita e della salute. Infatti, Padre Joseph, laureato in Medicina presso l’Università di Toronto, ha lavorato come medico presso Etobicoke Genenal Hospital e St. Joseph’s Health Centre di Toronto.

Nell’1994 entra nel noviziato della Legione di Cristo in Cheshire, Connecticut (USA) e nel 2004 viene ordinato sacerdote.

Accanto all’attività di ricerca, il neo Decano di Bioetica, ha dedicato molte energie alla pubblicazione e divulgazione di materiale dedicato alla Bioetica. Nell 2007, Padre Joseph presenta la sua tesi di dottorato sul tema “Secularization of Bioethics”, che riguarda lo sviluppo storico della secolarizzazione e il suo impatto nell’ingresso della teologia e la religione nel campo della Bioetica. Oggi il suo interesse continua ad esplorare la questione del secolarismo, il relativismo morale, pluralismo e diversi modelli di bioetica, così come la risposta dalla tradizione morale cattolica fondata sul diritto naturale e personalismo. “Ho iniziato ad esplorare l’anello teologico mancante in queste questioni, dove vedo un impoverimento della bioetica laica per affrontare le domande più profonde della vita: sofferenza e morte, la malattia e la guarigione, e il giusto uso della tecnologia. Prospettive teologiche della creazione, l’idolatria, il dominio, la sofferenza, l’invecchiamento, il peccato, e la salvezza possono fornire la necessaria riflessione bioetica sulla condizione umana (antropologia), il suo fine ultimo (escatologia), e la capacità di sperare e amare (spiritualità, virtù).

Inoltre, questi interessi hanno portato Padre Joseph ad esplorare i temi del multiculturalismo e di altri religioni nel campo della bioetica, in un mondo sempre più globalizzato. “Le mie radici cinesi – afferma  il Padre – e il mio impegno cristiano mi hanno permesso di approfondire questo affascinante mondo di pensieri e culture.

Le attività didattiche del Decano di Bioetica, sono svolte in diverse lingue (inglese, cinese, spagnolo e italiano) e il Padre ha svolto corsi e conferenze in Europa, America e Asia.

La Facoltà di Bioetica offre i tre cicli formativi universitari: baccalaureato, licenza e dottorato e un Diploma di Perfezionamento in Bioetica.” La sua importanza – sottolinea il neo Decano – è quella di dare credibilità e serietà accademica e scientifica alla causa Pro Vita”.

La Bioetica ci invita inoltre a continuare pazientemente la ricerca attraverso il confronto libero e aperto delle idee, avendo fiducia nelle virtù dell’analisi filosofica e scientifica. “Le sfide durante il mio decanato sono tante ma, principalmente, quelle di aumentare il numero di alunni, potenziare la ricerca, favorire il lavoro di gruppo dei docenti, raggiungere un’eccellenza accademica e in fine, rafforzare la presenza internazionale. “

Il Rettore, P. Jesús Villagrasa, L.C. e tutta la comunità accademica, ringraziano vivamente a P. Gonzalo Miranda, L.C., per il suo impegno come decano in questi tre anni e per il servizio che continua a svolgere come docente della Facoltà di Bioetica.

gonzalo mirandaP. Gonzalo, è stato il fondatore della Facoltà di Bioetica e primo Decano della Facoltà, dal 2001 al 2006. Nominato nuovamente Decano nel 2011, ha realizzato il suo impegno con costanza e dedizione in modo di contribuire alla creazione di una comunità accademica vivace e compatta impegnata generosamente nella preparazione rigorosa nell’ambito della bioetica, una comunità di ricerca attenta alle vecchie e nuove problematiche bioetiche e un collegio di docenti efficaci nell’offrire un insegnamento sicuro, dinamico, stimolante e fecondo.  

 

Iscriviti alla newsletter