APRA: sabato il Cardinale Pietro Parolin ha ordinato sacerdoti 36 Legionari di Cristo

APRA: sabato il Cardinale Pietro Parolin ha ordinato sacerdoti 36 Legionari di Cristo

I novelli sacerdoti hanno conseguito la licenza in filosofia e teologia presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

Sabato scorso, 10 dicembre, il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, ha ordinato sacerdoti 36 Legionari di Cristo nella basilica di San Giovanni in Laterano. Hanno preso parte alla cerimonia circa tremila persone tra familiari, amici, compagni di seminario e formatori. P. Eduardo Robles-Gil, Direttore generale dei Legionari di Cristo e del Movimento Regnum Christi e Gran Cancelliere del APRA ha presentato i candidati all’ordinazione.

Nell’omelia, il cardinale ha tenuto a precisare che la vocazione di questi novelli sacerdoti «ha una sola origine: il fatto di essere cercatori di Dio, di essersi lasciati sedurre da lui, come il profeta Geremia» e poi ha aggiunto anche che «lo Spirito Santo, per mezzo dell’imposizioni delle mani e dell’unzione, vi abilita al servizio come ministri del Signore in mezzo al popolo di Dio […]. Siete consacrati al Signore per essere missionari del Vangelo tra la gente».

Il cardinale Parolin si è rivolto, poi ai novelli, ricordando che «La vostra sarà una vita non di rifiuto o di evasione dal mondo, ma di serena incarnazione nella storia, per far vivere a quanti incontrerete la dimensione religiosa, cioè il rapporto con Dio, che è ineliminabile dall’esistenza umana». Li ha anche messi in guardia dal pericolo della mondanità spirituale, di cui tanto parla papa Francesco. Li ha invitati a «mostrare a tutti quell’umiltà e semplicità che Cristo ha vissuto per conquistare la nostra fiducia e per salvarci».

Le parole di chiusura del discorso sono state dense di significato e sono state rivolte all’intera congregazione incitandola a «camminare con generosità e coraggio sulle vie del rinnovamento e dell’autenticità evangelica, seguendo le linee tracciate grazie anche a l’opera di accompagnamento della Santa Sede per la maggiore gloria de Dio, per il servizio della Chiesa e per la salvezza del mondo» .

Il rettore del seminario dei Legionari di Cristo, a Roma, P. Christopher Brackett, L.C., ha manifestato la sua gioia nel vedere questi giovani giungere al sacerdozio.

P. Eduardo Robles-Gil, L.C. Direttore generale dei Legionari di Cristo e del Movimento Regnum Christi ha dichiarato: «Oggi la Legione di Cristo e tutta la famiglia Regnum Christi è in festa e rende grazie a Dio per il dono che questi 36 novelli sacerdoti rappresentano per la Chiesa. Siamo grati soprattutto alle famiglie di questi nuovi sacerdoti, perché la loro vicinanza e il loro sostegno sono stati decisivi lungo il percorso dei loro figli fino all’altare».

I novelli sacerdoti hanno conseguito la licenza in filosofia e teologia presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Il loro percorso formativo comprende anche un triennio di lavoro in istituzioni educative, missioni, animazione di gruppi giovanili, pastorale familiare e formazione di seminaristi minori.

Hanno concelebrato circa 150 sacerdoti e tra di loro le autorità accademiche e i docenti dell’APRA. Hanno partecipato al rito dell’unzione delle mani e della consegna del calice e della patena, mons. Matthias König, vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Paderborn, Germania e mons. François Bacqué, nunzio apostolico emerito in Olanda. Inoltre, ha partecipato alla celebrazione, come diacono, David Parker, degli Stati Uniti, padre di uno dei novelli sacerdoti, David Parker Jr. Entrambi sono stati ordinati diaconi nella stessa cerimonia, pochi mesi fa, a Pulaski, Wisconsin, negli Stati Uniti.

Iscriviti alla newsletter