Diploma di specializzazione in Studi Sindonici 2019-2020

Diploma di specializzazione in Studi Sindonici 2019-2020
Logo APRA

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

Istituto Scienza e Fede

othonia

logo-isf

In collaborazione con il

Centro Internazionale di Studi sulla Sindone (Torino)

e il Centro Diocesano di Sindonologia Giulio Ricci (Roma)

offre un

Diploma di specializzazione in Studi Sindonici per l’anno accademico 2019-2020

Lettera di presentazione (pdf) – Informazioni (pdf) – Depliant (pdf) – Locandina (pdf)

Modulo d’iscrizione (link)

Informazioni generali

Presentazione:

L’Istituto Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, in collaborazione con Othonia, il Centro Internazionale di Studi sulla Sindone di Torino e il Centro Diocesano di Sindonologia Giulio Ricci di Roma, offre per il decimo anno consecutivo un Diploma di specializzazione in Studi Sindonici, il quale intende offrire un approccio sistematico alle sfide che questo documento eccezionale suscita all’intelligenza e un approfondimento del messaggio che propone alla fede e al cuore dei credenti.

A chi si rivolge:

Questo ampio percorso si rivolge sia ad ecclesiastici che a laici, sia a professori e ricercatori che a giornalisti, e in genere a coloro che vogliono approfondire, con un approccio interdisciplinare, il vasto e ricco ambito degli studi sindonici.

Durata: un anno diviso in due semestri

Date per l’iscrizione: dal 1º giugno all’11 ottobre 2019.

 

Requisiti di ammissione:

– Possono essere iscritti al Diploma tutti coloro che sono in possesso di un titolo universitario di primo ciclo (laurea triennale)

– È possibile essere ammessi anche come studenti straordinari. Agli studenti straordinari è richiesta soltanto la partecipazione ai corsi e alle conferenze. Tale frequenza darà diritto a ricevere un attestato di partecipazione al corso.

 

Titolo ottenuto

Diploma di specializzazione in Studi Sindonici

Per ottenere il titolo si richiede:

– la frequenza ai corsi e il superamento degli esami;

– la partecipazione alle conferenze;

– la presentazione di un lavoro scritto di 25-30 pagine su un tema approvato dal Comitato Scientifico e diretto da uno dei professori del Diploma.

Sono dunque richiesti 22 crediti ECTS: 13 dai corsi, 3 dalle conferenze e 6 dal lavoro scritto.

 

Costo (comprensivo d’iscrizione)

Diploma: 500,00 € di retta divisibile in due rate da 250,00 €, la prima da versare al momento dell’iscrizione e la seconda entro il 18 febbraio 2020.

– Studente straordinario: 300,00 € da versare interamente in un’unica soluzione.

 

Come seguire il Diploma

Sono previste tre modalità per seguire i corsi e le conferenze del Diploma:

  • modalità presenziale: le lezioni del Diploma si tengono presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Via degli Aldobrandeschi, 190 Roma;
  • modalità a distanza, tramite videoconferenza: qualora fosse raggiunto un numero sufficiente di iscritti, sarà possibile partecipare mediante videoconferenza dalle sedi distaccate già operative (Torino) o da creare;
  • modalità a distanza tramite internet: gli studenti a distanza possono seguire i corsi prescritti e le conferenze del Diploma da casa propria via internet, senza aggravio di spese.

 

Calendario 2019-2020

1˚ semestre: dal 16 ottobre 2019 al 15 gennaio 2020.

Esami: dal 20 gennaio al 15 febbraio 2020.

 

2˚ semestre: dal 20 febbraio al 29 maggio 2020.

Esami: dal 1º al 27 giugno 2020.

 

Programma Anno accademico 2019-2020

1° semestre

ISFD1001 – Corso introduttivo: La scienza e la teologia di fronte alla Sindone (3 ECTS) (modalità intensiva)

P. Gianfranco Berbenni ofm cap.

Il corso intende avvicinare e analizzare alcuni punti nodali della “questione Sindone”, propedeutici ad una comprensione scientifica del sacro Telo. Si parte dal fondamento di una solida ermeneutica, dove linguaggio e interpretazione sono ricondotti alle funzioni di rispetto della Res e, nel nostro caso, del Reperto funerario. Si prosegue con l’esame del sacro Lino torinese tramite molteplici punti di osservazione, privilegiando le analisi biochimiche connesse alla Medicina legale e proponendo quattro livelli nel processo di identificazione del Soggetto sindonico. Circa le due sezioni centrali (la scienza e la fede), si fanno alcuni sondaggi puntuali in punti nevralgici, come le ricerche del team STURP (1978-1984), il Restauro integrale del 2002 e l’analisi esegetica sui testi evangelici della Passione e Risurrezione, in lingua originale greca (e latina per il Bezae Codex Cantabrigiensis e il Vercellensis). Chiude il corso un percorso breve e sistematico sulle interazioni tra il documento-Sindone e l’indagine teologica, articolata partendo dalla Dogmatica e, tramite la sacra Liturgia, giungendo sino alla Teologia Pastorale, con una ricostruzione della Passione ‘secundum sindonem’.

Bibliografia e testi (lezioni e documenti) sono disponibili sul sito del docente:

www.mondosindone.it

Il corso si svolgerà in modalità intensiva, i mercoledì e giovedì pomeriggio, dalle 15:30 alle 17:00, secondo il seguente calendario: ott. 16-17; nov. 6-7; 20-21; dic. 4-5; 18-19; gen. 15-16.

 

ISFD1002 – Storia della Sindone nel contesto del culto e della pietà cristiana (3 ECTS)

Dr. Gian Maria Zaccone

Il corso intende ripercorrere la storia della Sindone offrendo agli studenti la possibilità di conoscerne le vicende e di acquisire le conoscenze critiche necessarie per valutarne il ruolo nell’ambito della storia della Pietà cristiana. Lo studio della storia della Sindone consente infatti di confrontarsi con una delle più singolari e complesse testimonianze del culto verso l’umanità e la Passione di Cristo, dove la realtà dell’immagine dialoga e talora si scontra con la possibilità della reliquia. Per poter comprendere appieno tale ruolo e la sua profondità non è possibile prescindere dal raffronto con la realtà e il culto tributato alle altre reliquie del passaggio di Cristo in terra, evidenziandone continuità e differenze, insegnando ad evitare le distorsioni legate alla questione della cosiddetta autenticità, alla quale la storia non sa e non può dare risposta. Egualmente non è possibile comprendere la Sindone e le altre testimonianze senza ricostruire ed inserirle nell’ambiente religioso, culturale, sociale nel quale si è sviluppato il loro culto e la loro tradizione. Il corso affronterà tali tematiche lungo la storia della Chiesa, soffermandosi in particolare sul periodo del basso medioevo, fortemente connotato dalla devozione verso l’umanità di Cristo e nel quale la Sindone compare in Europa, e dove si afferma sino all’esasperazione la presenza delle reliquie, e sulle nuove prospettive seguite al tempo della Riforma cattolica e al loro successivo, importante e sviluppo in epoca barocca.

Bibliografia: G.M. Zaccone, La Sindone. Storia di un’immagine, Paoline, Milano 2010; G.M. Zaccone, La Sindone, una storia nella storia, Effatà, Cantalupa 2015; G.M. Zaccone (a cura di), Guardare la Sindone, Effatà, Cantalupa 2006.

Il corso si svolgerà in modalità on-line

 

ISFD1003 – Teologia e spiritualità della Sindone (3 ECTS)

P. Joseph Spence FFm e collaboratori

Il corso sviluppa i grandi temi della teologia e spiritualità della Sindone: Rapporto con i Vangeli. Sindone e Padri della Chiesa. Magistero della Chiesa, specialmente Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Sindone e Trinità, Incarnazione, Mistero pasquale ed Eucarestia. Sindone e nuova Evangelizzazione.

Bibliografia: A. Cañizares – H. Guerra – J.P. Ledesma, Cristo nostra Pasqua. Il mistero pasquale nella vita cristiana, ART, Roma 2012; Aa.Vv. Sindone. Vangelo, storia, scienza. Elledici, Torino 2010, pp. 295; B. Barberis – M. Boccaletti, Il caso Sindone non è chiuso, San Paolo, Milano 2010, pp. 287; G.Ghiberti, La Sepoltura di Gesù. I vangeli e la Sindone, Marietti, Roma 1982; G. Ghiberti G., Dalle cose che patì. Evangelizzare con la Sindone, Effatà Editrice, Torino 2004; Ch. Schönborn, L’icona di Cristo. Fondamenti teologici, San Paolo, Milano 1988.

Il corso si svolgerà il giovedì pomeriggio, dalle 15:30 alle 17:00, secondo il seguente calendario: 24 e 31 ottobre; 14 e 28 novembre; 12 dicembre; 9 gennaio.

 

2º semestre

ISFD1006 – La ricerca scientifica sulla Sindone; lo STURP, storia e risultati (3 ECTS)

Barrie Schwortz (STURP – STERA)

Il corso intende offrire agli studenti una panoramica del gruppo STURP e i suoi membri, la nascita e la storia del gruppo, il loro profondo livello di preparazione, l’esame del telo nell’ottobre 1978 e gli articoli scientifici che sono stati prodotti e pubblicati nelle riviste scientifiche.

Corso in inglese in modalità a distanza (videoregistrato) con traduzione simultanea.

 

ISFD1007 – La Sindone e gli studi archeologici (2 ECTS) (intensivo)

Dott.ssa Ada Grossi

Nel corso si propongono alcuni approfondimenti volti a interpretare le evidenze sindoniche in rapporto alle conoscenze storiche, archeologiche e letterarie. Il percorso si articola in tre tappe: analisi delle principali fasi della Passione fino alla Crocifissione; deposizione e sepoltura dell’Uomo della Sindone in relazione a prescrizioni e usi giudaici; osservazioni linguistiche relative alle sindoni funerarie giudaiche tradizionali in rapporto alla Sindone di Torino.

Il corso si svolgerà in modalità intensiva, i giorni 11-12 marzo 2020. 

 

ISFD1005 – La Sindone e la scienza

Serie di conferenze coordinate dal Prof. Antonio Cassanelli (3 ECTS).

Possibili argomenti: La Sindone e la scienza, visione d’insieme; flagellazione; ipotesi sulla formazione dell’immagine della Sindone; la Scienza e la Sindone; ipotesi scientifiche sulla formazione dell’immagine corporea della Sindone; la corona di spine; la Sindone dal punto di vista della medicina legale; la Sindone rivelata dalla fotografia; come presentare la Sindone e le sue ricerche; il velo della Veronica e il Volto Santo; la Sindone di Torino e il Sudario di Oviedo.

Le conferenze si terranno il mercoledì pomeriggio, dalle ore 15:30 alle ore 18:30, secondo il seguente calendario: 26 febbraio, 18 marzo, 22 aprile, 20 maggio.

 

«Il nostro non è un semplice osservare, ma è un venerare, è uno sguardo di preghiera. Direi di più: è un lasciarsi guardare. Questo Volto ha gli occhi chiusi, è il volto di un defunto, eppure misteriosamente ci guarda, e nel silenzio ci parla. Come è possibile? Come mai il popolo fedele, come voi, vuole fermarsi davanti a questa Icona di un Uomo flagellato e crocifisso? Perché l’Uomo della Sindone ci invita a contemplare Gesù di Nazaret. Questa immagine – impressa nel telo – parla al nostro cuore e ci spinge a salire il Monte del Calvario, a guardare al legno della Croce, a immergerci nel silenzio eloquente dell’amore».

Papa Francesco, videomessaggio in occasione dell’ostensione straordinaria della Sindone di Torino, 30 marzo 2013

 

Comitato scientifico: Nello Balossino, Bruno Barberis, Gianfranco Berbenni, Antonio Cassanelli, Andrew Dalton, Rafael Pascual, Gian Maria Zaccone.

 

Docenti e conferenzieri: Bruno Barberis, Gianfranco Berbenni, Antonio Cassanelli, Andrew Dalton, Paolo Di Lazzaro, Roberto Falcinelli, Giuseppe Ghiberti, Ada Grossi, Alfonso Muñoz-Cobo, Rodolfo Papa, Rafael Pascual, Jorge Manuel Rodríguez, Alfonso Sánchez Hermosilla, Piero Savarino, Barrie Schwortz, Joseph Spence, Gian Maria Zaccone.

 

Enti coinvolti:

Centro Internazionale di Studi sulla Sindone, Torino

Centro Diocesano di Sindonologia Giulio Ricci, Roma

Istituto Scienza e Fede – Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma

Othonia

 

Per informazioni:Logo APRA

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
Via degli Aldobrandeschi, 190 – 00163 Roma
Tel. 06 91689488
Web: www.upra.orgwww.othonia.org
E-mail: [email protected]

 

Centro Internazionale di Studi sulla Sindone
via San Domenico 28 – 10122 Torino
Tel. 011 4365832
E-mail: [email protected]www.sindone.it

 

Iscriviti alla newsletter