Diploma Donna e Chiesa – II Edizione

Diploma Donna e Chiesa – II Edizione

Attivare processi e promuovere una alleanza effettiva tra uomini e donne nella Chiesa

II edizione – a.a. 2020-2021

Dal 21 Giugno 2021 al 4 Luglio 2021 dalle ore 9:00 alle ore 18:30

 

Impostazione generale:

Il diploma vuole studiare il contributo specifico delle donne nella vita e nella missione della Chiesa, per attivare processi che lo promuovano e lo rendano possibile.

Questa riflessione è collegata a quella sui fedeli laici, posta soprattutto dal Concilio Vaticano II e non ancora pienamente maturata. Insieme a tanti esempi di collaborazione feconda tra uomini e donne nella vita e nella missione della Chiesa, esistono anche delle barriere culturali e di altro genere, che rendono difficile il pieno inserimento della donna nella vita della società e della Chiesa stessa. Inoltre, anche se la questione della donna non è riducibile alla presa di decisioni, la Chiesa è anche convinta della necessità di contare con il suo contributo in questo campo. Il cammino deve farsi a partire da una rinnovata comprensione della dignità del sacerdozio battesimale, evitando la clericalizzazione dei laici in generale e delle donne in particolare.

Dall’altra parte, la Chiesa ha bisogno di scoprire il suo volto femminile e materno, per vivere appieno la propria vocazione. Papa Francesco ha riassunto in quattro verbi l’impegno da prendere nei confronti della «forza ecclesiale e sociale» delle donne: «comprendere, rispettare, valorizzare e promuovere». L’orizzonte in cui si colloca questa riflessione è quello di una Chiesa «in uscita», chiamata ad una conversione missionaria delle strutture. Quale è il ruolo della donna in questo contesto?

Il corso vuole diventare un laboratorio di idee che promuova il contributo delle donne e la cooperazione effettiva tra uomini e donne nella Chiesa e tra le diverse vocazioni e carismi, tenendo conto dei principi teologici, antropologici, storici, canonici e pastorali che ne soggiacciono e, inoltre, prendendo in considerazione la diversità delle culture a seconda delle aree geografiche.

Le lezioni saranno tenute da docenti affermati nell’ambito accademico e da persone coinvolte più direttamente nel campo dell’azione diretta, in modo tale da offrire una visione concreta delle sfide che devono essere affrontate.

Struttura

Il corso sarà offerto in modalità intensiva durante due settimane dal 21 di giugno al 4 luglio 2021. L’impostazione generale del programma segue la dinamica «ascoltare, discernere e agire».

Ascoltare come discepolo missionario: illuminati dallo sguardo della fede e dagli esempi fecondi di collaborazione tra uomini e donne, si prendono in considerazione le sfide attuali nei diversi contesti, luci e ombre della situazione e del ruolo delle donne all’interno della Chiesa e il mancato riconoscimento della dignità delle donne nei diversi contesti geografici.

Discernere: capire le cause di tali sfide (fattori culturali, storici e antropologici), i fondamenti e i criteri a cui fare riferimento per orientare il pensiero e l’azione.

Agire: strade da percorrere, strumenti necessari per camminare verso la conversione e il rinnovamento della Chiesa, a partire delle prospettive aperte dal Concilio Vaticano II.

Alla fine del percorso lo studente sarà in grado di:

  1. Capire la ricchezza che il Vangelo ha portato alla società tramite una visione nuova del rapporto reciproco tra l’uomo e la donna e come si esprime il rapporto della loro alleanza all’interno degli spazi non coniugali: in ambiti ecclesiali, culturali, sociali.
  2. Capire i fondamenti e i criteri che devono orientare la promozione del contributo femminile all’interno della Chiesa e individuare i nodi che stanno alla base delle difficoltà che le donne trovano per svolgere pienamente la loro missione.
  3. Sviluppare un senso adeguato della tradizione cattolica, che permetta di comprendere, secondo un’ermeneutica di continuità, il modo sempre più approfondito in cui la Chiesa cresce nella comprensione della rivelazione nelle diverse epoche e culture.
  4. Affrontare in modo adeguato le criticità pastorali che riguardano la donna all’interno della Chiesa e della società.
  5. Offrire prospettive: un orizzonte ampio e attraente della missione delle donne all’interno della Chiesa.

Comitato Scientifico:

Avv. Guzmán Carriquiry, Ambasciatore dell’Uruguay presso la Santa Sede

Prof.ssa Lorella Congiunti, Università Urbaniana

Prof. P. José Granados, Istituto Giovanni Paolo II

Prof.ssa Sandra Mazzolini, Università Urbaniana

Prof. P. Mauro Mantovani, Università Salesiana

Prof.ssa Marta Rodríguez, Istituto di Studi Superiori sulla Donna

Ecc. Rev. Mons. Gianrico Ruzza, Vescovo Ausiliare di Roma

Destinatari:

Il corso è pensato per vescovi e presbiteri, religiosi e religiose e laici (uomini e donne) impegnati in ruoli formativi o di leadership nell’ambito ecclesiastico a livello curiale, diocesano o accademico, che abbiano necessità di comprendere e promuovere il contributo femminile all’interno della Chiesa e della società.

Requisiti di ammissione:

Per iscriversi al diploma è necessario essere in possesso di un titolo universitario.

Valutazione:

Il corso che si svolgerà in modalità intensiva, con 82 ore di lezioni frontali e 120 ore di impegno personale, rilascia 8 crediti ECTS. Per ottenere i crediti formativi, lo studente dovrà presentare un lavoro scritto di 10 pagine. Il tema sarà approvato dal coordinatore del corso e dovrà affrontare una delle tematiche trattate nel percorso da una prospettiva propositiva.

Modalità:

Presenziale dal 21/06/21 al 04/07/21.

Orario delle lezioni: 9:00 – 13:00; 14:30 – 18:30.

Costo: 400 euro

Scadenza iscrizioni: 16 giugno 2021.

A seconda degli sviluppi della situazione epidemiologica, si valuterà la possibilità di offrire il Diploma anche a distanza.

 Il corso parte con un minimo di 14 studenti.

Traduzione:

Ci sarà la traduzione allo spagnolo. La traduzione in lingua inglese potrà essere offerta a partire da un minimo di 25 studenti che lo richiedano.

Per informazioni:

[email protected]

[email protected]

Tel: 06 916 89 903

Iscriviti alla newsletter