Diploma in Donna e Chiesa – promosso dall’Istituto di Studi Superiori sulla Donna

Diploma in Donna e Chiesa – promosso dall’Istituto di Studi Superiori sulla Donna

Ieri 10 febbraio ha avuto inizio la seconda settimana intensiva della prima edizione del diploma in Donna e Chiesa, promosso dall’Istituto di Studi Superiori sulla Donna. La settimana si è inaugurata con la Lectio Magistralis di S. Em. Card. Ouellet, Prefetto della Congregazione per i Vescovi, che ha sviluppato una riflessione sulla dignità della donna e sul suo ruolo nella Chiesa a partire dal Mistero della Trinità e di Maria. Nella sua conclusione il Cardinale ha presentato alcune proposte per favorire il concreto contributo delle donne nell’attuale contesto ecclesiale.

Nel suo saluto di apertura ai lavori, P. David Koonce L.C., Vicerettore accademico dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, ha inquadrato il diploma Donna e Chiesa all’interno della missione dell’Ateneo, che tenta di dialogare con la cultura e lasciarsi interpellare dalle domande che essa le pone, per risponderne con la ricerca e l’impegno missionario. Anita Cadavid, direttrice dell’Istituto di Studi Superiori sulla Donna, ha invece spiegato che il diploma è stato pensato come un laboratorio di idee e di attivazione di sinergie e collaborazione, a partire da due domande guida: come attivare processi per promuovere il contributo delle donne nella Chiesa, e come svegliare il volto femminile della Chiesa. Infine, Marta Rodriguez, coordinatrice del diploma, ha presentato il gruppo dei docenti e degli studenti. Il corpo docente è costituito da 46 professori provenienti da 12 università (incluse tutte le università pontificie) e gli studenti provengono da 9 paesi e sono impegnati nell’ambito universitario ed ecclesiale di diverso genere.

Durante la sessione inaugurale è stata presentata la II edizione del Diploma, che avrà come titolo: “Donne e Chiesa: attivare processi e promuovere una alleanza effettiva tra uomini e donne nell’essere Chiesa e nel costruire la Chiesa”, e che si svolgerà dal 30 giugno all’11 luglio 2020.

Iscriviti alla newsletter