La misericordia e il sacramento della Penitenza

La misericordia e il sacramento della Penitenza

Il 5 maggio 2016 dalle ore 17:30


Ateneo Pontificio Regina Apostolorum: il 5 maggio in calendario l’evento “La misericordia e il sacramento della Penitenza”

Giovedì prossimo l’ultima conferenza del ciclo Misericordia tra vita e fede

In occasione del giubileo della Misericordia, la Facoltà di Teologia dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum ha avviato da febbraio scorso un ciclo di conferenze dal titolo “Misericordia fra vita e fede” al fine di approfondire alcuni aspetti teologico – pastorali di questo grande evento ecclesiale nel quale sono coinvolte tutte le forze vive della Chiesa.

In questo Anno Santo attraverso queste conferenze ed altre attività pastorali e accademiche, l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, vuole impegnarsi a capire meglio quel “Dio, ricco in misericordia (Ef 2, 4) che è al centro della fede cristiana”, vuole anche impostare tutta la vita dell’Ateneo, quella dei docenti, studenti e personale di servizi, sotto l’insegna della misericordia divina e sotto lo sguardo materno di colei che è Madre della Misericordia e Regina degli Apostoli.

Per tale ragione tre professori stabili di teologia ed un vescovo della Curia Romana tratteranno diverse tematiche sul tema della misericordia in conferenze aperte che avranno una scadenza mensile.

Giovedì 5 maggio alle ore 17,30 è previsto l’ultimo incontro dal titolo: “La misericordia e il sacramento della penitenza” tenuta da P. Miguel Paz.

Volendo sintetizzare in pochi passaggi, la portata della conferenza Padre Miguel Paz dichiara: “Il sacramento della Penitenza può definirsi anche come il sacramento della Misericordia. A partire da una base biblica in cui si palesa la volontà di Dio di offrire più volte all’uomo la possibilità di ritornare all’Alleanza di amore con Lui, infranta dal peccato, volontà che ha il suo culmine in Gesù Cristo. E aggiunge passeremo a vedere come questa volontà si concretizza nella struttura stessa del sacramento della Penitenza, per concludere con alcune considerazioni pastorali”.

La sede dell’evento è sita in via degli Aldobrandeschi 190.

Iscriviti alla newsletter