Abstract conferenza Master Scienza e Fede: La Madonna di Guadalupe: richiamo alla fede, sfida alla scienza.

Abstract conferenza Master Scienza e Fede: La Madonna di Guadalupe: richiamo alla fede, sfida alla scienza.

a cura di P. Nicola Tovagliari, LC

De Maria numquam satis , insegna una pia invocazione di Bernardo di Chiaravalle… Beh, di Maria di Guadalupe tutto è avvincente! La vicenda delle sue apparizioni, le parole rivolte all’indio Juan Diego piene di amore e di compassione, la “lettura” dell’immagine e l’ermeneutica del messaggio ivi nascosto, la miracolosa preservazione della tilma, mantello tipico dei popoli indigeni del Messico, lungo i secoli e nel mezzo di molte peripezie, le meravigliose scoperte scientifiche dell’ultimo secolo… tutto ci parla di miracolo.

Dal punto di vista scientifico, gli storici sono unanimi nell’affermare che la figura di Nostra Signora di Guadalupe, stampata sulla tilma/ayate, sia piena di figure simboliche, una caratteristica che rende il mantello ancora più esclusivo, perché fu destinato alle persone che comunicarono precisamente attraverso immagini e simboli. Nell’opinione Indigena, l’immagine della “Madre di Dio” non era soltanto un ritratto, bello e straordinario, alla stregua di come lo fu per i missionari e i conquistatori, ma era un messaggio, o un codice venuto dai cieli.

Nel corso di questa conferenza desidero ripercorrere il resoconto delle apparizioni della Madonna di Guadalupe sulla collina del Tepeyac, la storia delle quattro e forse cinque manifestazioni della “Madre del Dio vivente”, per poi passare all’esposizione del dialogo semplice ma pieno di sentimento nello scambio di parole fra la Vergine e l’indigena Juan Diego.

Come secondo passaggio cercheremo di “leggere” insieme i particolari dell’immagine e svelarne ermeneuticamente il significato che è nascosto, o almeno celato, agli occhi di chi non conosce la cultura Nahuatl alla quale essa si rivolge: perché dopo aver visto questa raffigurazione migliaia di indigeni abbracciano volentieri il Vangelo e accolgono nel loro cuore la “donna vestita di sole” pregonata dai missionari cristiani ?

In terzo luogo faremo un rapido accenno alle vicissitudini attraverso le quali è materialmente passato il telo, testimone eloquente dell’immagine: esso è provvidenzialmente sopravvissuto a delle vere e proprie peripezie!

In ultima istanza ci addentreremo nei numerosi e particolarissimi misteri di questa immagine unica e singolare: quali segreti racchiude lo sguardo amorevole di questa Madonna ? Come è stato possibile scoprirli ? Quali interrogativi pongono questi segreti all’intelligenza dell’uomo moderno ?

L’immagine della Madonna di Guadalupe e la sua storia sono affascinanti: alle soglie della Solennità dell’Immacolata e a pochi giorni dalla festa patronale a Lei dedicata, il “Master in Scienza e Fede” ci propone di conoscerLa meglio. Per il credente essa descrive un capitolo della storia di amore tra la “Madre del Cielo” e tutti i figli che dalla croce le sono stati affidati in questa spirituale maternità. Per lo studioso e per l’uomo di scienza essa costituisce uno stimolo, una provocazione, una sfida ad applicare l’intelligenza e la tecnologia moderna nell’indagine e nella ricerca di risposte ai suoi molti interrogativi. Per tutti rappresenta una vicenda umana, culturale (e forse soprannaturale?) da non tralasciare!

 

Iscriviti alla newsletter