Brainforum: “Ha un sesso il cervello?”, tra gli esperti P. Alberto Carrara docente presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

Brainforum: “Ha un sesso il cervello?”, tra gli esperti P. Alberto Carrara docente presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

Il 20 maggio 2016 dalle ore 14:30 presso il Tempio di Adriano (Piazza di Pietra) a Roma


E’ fissato per venerdì 20 maggio l’appuntamento con il Brainforum evento dedicato al cervello e alla differenza sessuale, che si terrà alle 14,30 presso il Tempio di Adriano (Piazza di Pietra) a Roma (ingresso gratuito fino a esaurimento posti).

Tra gli esperti che si confronteranno su questo spinoso e attuale problema interverrà P. Alberto Carrara L.C., docente di Antropologia filosofica e Neuroetica presso la Facoltà di Filosofia dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA), Coordinatore del Gruppo di ricerca in Neurobioetica (GdN), Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani e membro del Gruppo di ricerca dell’ISSD, Istituto di Studi Superiori sulla Donna (APRA).

Molti gli interrogativi ai quali verrà fornita una risposta:Il cervello di uomini e donne funziona davvero diversamente? Esistono differenze strutturali e funzionali nel cervello maschile e femminile? Oppure è da ritenersi “unisex”?

Da tempo, scienziati, accademici, sociologi, psicologi, femministe, si confrontano sull’argomento e questa nuova edizione di Brainforum intitolata “Ha un sesso il cervello?” si propone proprio di fare chiarezza dopo decenni di stereotipi, luoghi comuni, dispute sociali, etiche e culturali contrapposte a “certezze” scientifiche – o presunte tali.

Ad aprire la tavola rotonda, la lectio magistralis della professoressa Daphna Joel, ricercatrice presso la Sagol School of Neuroscience della Tel-Aviv University, che espone una tesi innovativa, elaborata anche grazie alle nuove tecnologie di imaging cerebrale. Secondo Daphna Joel la differenza di genere non esiste, così come non esiste un cervello maschile e un cervello femminile, ma solo comportamenti definiti arbitrariamente maschili o femminili, e che sono invece assolutamente interscambiabili e sovrapponibili, connotati sessualmente solo da usanze sociali e culturali.

Con Daphna Joel si confronterà un panel prestigioso di studiosi che aprirà il dibattito ad aspetti legati alla fisiologia, alla genetica e all’epigenetica, alla psicologia, analizzando i numerosi fattori che contribuiscono a determinare i comportamenti, e anche l’impatto etico-culturale e sociale in senso allargato di queste nuove teorie, come: Simona Argentieri, medico psicoanalista, Fiorenzo Conti e Martine Ammassari Teule, neurobiologi, Antonio Fantoni, genetista, Alberto Carrara, neuroeticista esperto in neuroscienze, Silvana Greco, sociologa e la giornalista Laura Ballio, giornalista del blog 27esima ora del Corriere della Sera.

L’incontro, che vuole costituire un omaggio alla grande scienziata, premio Nobel Rita Levi Montalcini, è stato ideato e organizzato da Viviana Kasam, giornalista e presidente di BrainCircleItalia, e da Pietro Calissano, presidente della Fondazione EBRI “Rita Levi Montalcini”, che insieme introducono e moderano il dibattito.

L’evento sarà visibile in video streaming sul sito www.brainforum.it

Per maggiori informazioni:

http://www.brainforum.it/brainforum-2016-ha-un-sesso-il-cervello/

Iscriviti alla newsletter