Economato

Il Dipartimento Economato gestisce gli ambiti economici e amministrativi dell’Ateneo e coordina, oltre ai dipendenti dell’area Economato (cassa, contabilità, acquisti, servizi generali e manutenzione), gli Uffici Sistemi Informativi, Servizi Generali, Eventi.

Compiti principali dell’Economo:

  • Assiste il rettore dirigendo e/o supervisionando l’operato dei Dipartimenti e degli Uffici non accademici, in particolare presiede il Dipartimento dell’Economato
  • Studia la sostenibilità finanziaria delle proposte e dei progetti dei Vicerettori, dei Decani e dei Direttori, affinché il Rettore, sentito il Consiglio Direttivo, ove previsto, possa deciderne l’approvazione
  • Sottopone al Gran Cancelliere, tramite il Rettore, le informazioni relative alla contabilità e alle finanze
  • Approva, su delega del Rettore, ogni acquisto, pagamento ed impegno economico
  • Sovraintende alla redazione del budget annuale e delle relazioni periodiche sull’andamento economico dell’Ateneo
  • Assicura la tenuta e l’aggiornamento corretto della contabilità, dei libri fiscali, degli archivi amministrativi
  • Con la collaborazione della Commissione Amministrativa, si adopera per conservare e accrescere il fondo patrimoniale dell’Ateneo

Tasse e contributi. Modalità di pagamento e procedura

Norme Amministrative

Aggiornamento delle Norme Amministrative approvate dal Rettore udito il Consiglio Direttivo, ai sensi dell’art.2.2 del Regolamento Generale dell’Ateneo.

Entrano in vigore a partire dal 1 ottobre 2022, sostituendo le norme precedenti in materia.

  • Il pagamento delle tasse e dei contributi può essere effettuato in un’unica soluzione oppure in più rate.

Qualora il pagamento avvenga in un’unica soluzione, entro i tempi previsti nella tabella delle tasse accademiche, si avrà diritto a una riduzione pari al 10% dell’importo della sola rata accademica; il predetto sconto si applica esclusivamente ai cicli di licenza e baccalaureato.

  • L’iscrizione si versa ogni anno in un’unica soluzione oppure in due rate all’inizio di ciascun semestre, come indicato nella tabella delle tasse accademiche.
  • È possibile iscriversi all’Ateneo come studente ordinario oppure straordinario sia al 1° semestre che al 2° semestre, entro i tempi previsti e indicati nella tabella delle tasse accademiche. Qualora uno studente si iscriva al 1° semestre è tenuto al versamento delle seguenti quote:
  1. iscrizione
  2. 1a rata
  3. 2a rata

Qualora uno studente si iscriva al 2° semestre è tenuto al versamento delle seguenti quote:

  1. iscrizione
  2. 2a rata

La suddivisione del pagamento della quota di iscrizione è possibile per i percorsi formativi che prevedono una ciclicità accademica semestrale. Non è possibile invece per i percorsi formativi con cadenza annuale; in questo caso la quota di iscrizione dovrà essere pagata in un’unica soluzione.

  • Le rette devono essere corrisposte per tutto il ciclo, anche nel caso in cui si ter- minassero gli studi anticipatamente rispetto al termine previsto.
  • Nel caso di una richiesta di sospensione si deve essere in regola con la propria posizione amministrativa al momento della richiesta stessa.

INFORMAZIONI GENERALI > NORME AMMINISTRATIVE

La sospensione degli studi è l’interruzione temporanea degli studi ed esonera lo studente dal pagamento delle tasse accademiche. Per sospendere gli studi non è previsto il pagamento di alcun contributo.

  • Lo studente può presentare la rinuncia agli studi. Qualora lo studente abbia una situazione amministrativa regolare, la rinuncia è gratuita. In caso di irregolarità è previsto il versamento di un contributo economico (vedi tabella tasse accade- miche). In caso di rinuncia non si ha diritto al rimborso delle tasse già pagate e non si è tenuti al pagamento delle tasse di cui si fosse eventualmente in debito.
  • Non sono previsti rimborsi di tasse e contributi, tranne in caso di motivi gravi e documentabili, previa autorizzazione da parte dell’economato.
  • Il ritardato pagamento delle quote di iscrizione e delle rate accademiche comporta l’applicazione di un’indennità di addendum secondo le quote stabilite dalla tabella delle Tasse accademiche.
  • Sono previste ulteriori tasse che si applicano in situazioni speciali e che fanno parte, a tutti gli effetti, della presente normativa (vedi tabella tasse accademiche– sezione tasse speciali).
  • È necessario aver regolarizzato la propria posizione amministrativa dell’anno precedente prima di procedere con l’iscrizione a un nuovo anno accademico.
  • È necessario aver regolarizzato la propria posizione amministrativa per essere ammessi agli esami, di qualunque tipo.
  • La richiesta di “esame fuori sessione” prevede il pagamento di un’apposita tassa. Il Decano o Direttore per giusti motivi può richiedere all’Economo di dispensare gli studenti dal pagamento di questa tassa.
  • Coloro che devono terminare il ciclo di studi entro la durata legale potranno recuperare esami di profitto senza aggravi economici nell’ultima sessione ordinaria di esami, prima di presentare gli esami di fine ciclo.
  • Lo studente non in regola con il pagamento di tasse e contributi non può effettuare alcun atto di carriera scolastica, né sostenere l’esame per ottenere il titolo, né ottenere certificazioni.
  • I blocchi amministrativi verranno attivati una volta scaduti i termini di paga- mento per l’iscrizione e le tasse.

Consultare i Programmi Accademici

Sono previsti accertamenti sulla veridicità delle informazioni di carattere amministrativo fornite dagli studenti in caso di autocertificazione ai sensi della vigente normativa. L’Ateneo si riserva il diritto di denunciare all’autorità competente, civile o ecclesiastica, le dichiarazioni omesse o false.

Il costo di certificati e diplomi è indicato nella tabella delle tasse accademiche.

I pagamenti per Facoltà e Istituti osservano le seguenti modalità:

  • Lo studente ordinario o straordinario paga iscrizione e/o retta annuale come da tabella delle tasse accademiche.
  • Lo studente “fuori corso” paga un contributo annuale fisso pari al 10% della quota annuale prevista (iscrizione + retta).
  • Qualora lo studente debba sostenere unicamente l’esame di fine ciclo, può con- segnare agli sportelli, nei termini previsti, la dichiarazione di impegno a sostenere l’esame di fine ciclo senza alcun aggravio economico. La dichiarazione di impegno può essere presentata una sola volta; qualora lo studente non terminasse il ciclo come previsto entro l’anno accademico di riferimento, l’anno successivo sarà tenuto al pagamento della quota come “fuori corso”.
  • Gli studenti uditori e ospiti pagano le quote indicate nella tabella delle tasse accademiche.

Si faccia riferimento alle Norme del Terzo Ciclo ed alla tabella delle tasse accademiche.

L’avvio di ciascuna attività (diploma, corso, evento) sarà soggetto a verifica del raggiungimento del numero minimo di iscrizioni previste in ciascun budget. In caso di mancato svolgimento, verranno rimborsate agli studenti iscritti le quote già versate.

Le convenzioni o gli accordi di carattere economico sono presi esclusivamente con istituzioni pubbliche o private e solo in casi eccezionali con il singolo studente previa autorizzazione dell’Economo.

Agevolazioni economiche Altri Titoli

È possibile ricevere uno sconto sulla retta degli Altri Titoli (non su quella degli altri percorsi formativi).

L’eventuale sconto si applica a partire dall’eventuale rata successiva alla prima. Gli studenti devono consegnare la seguente documentazione:

  • Richiesta scritta
  • Certificato di studi precedenti con votazione
  • Modello ISEE

Tutta la documentazione deve essere consegnata entro la data di scadenza dell’iscrizione del percorso interessato.

L’Economo, in dialogo con i responsabili di tali programmi accademici, deciderà se concedere lo sconto.

I criteri di assegnazione saranno accademici. A parità di punteggio si considererà il criterio economico.

Tasse accademiche

Consulta la sezione per informazioni sui pagamenti

Scopri di più

Carta Docente

Scopri come usare la tua Carta Docente presso il nostro Ateneo

Scopri di più

Coordinate Bancarie

A favore di ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM
BANCA POPOLARE DI SONDRIO
FILIALE: 
138 ROMA – SEDE
IBAN: IT 34 N056 9603 2110 0001 1529 X 87
ABI: 05696
CAB: 03211
N. conto: 000011529X87
BIC o SWIFT:  POSOIT22

Note: In caso di pagamento tramite bonifico bancario è obbligatorio indicare nella causale tutti i dati relativi allo studente: nome, cognome, matricola, programma di studi, e motivo del pagamento (iscrizione, rata, mora, ecc.). Nell’eventualità di dati mancanti e/o incompleti non si assicura l’effettiva e corretta evasione della pratica. Nei casi di pagamento con bonifico bancario fa fede la data valuta beneficiario. Affinché l’importo venga correttamente accreditato presso il beneficiario entro i termini di scadenza ed al fine di non incorrere in morosità, si raccomanda di effettuare il bonifico bancario almeno 3 giorni lavorativi prima della scadenza indicata nel calendario accademico.

ATTENZIONE: fa fede la data valuta beneficiario.

Per ulteriori informazioni contattare l’Amministrazione:

Tel. (+39) 06.91.689.949

E-mail: lvalentini@upra.org

Gli importi sono disponibili nella Tabella delle Tasse Accademiche.

Hai bisogno di informazioni?

Contattaci