Conferenza Internazionale di Bioetica, Multiculturalismo e Religione nella Città di Messico

Conferenza Internazionale di Bioetica, Multiculturalismo e Religione nella Città di Messico

Il 1 gennaio 1970


Palacio-De-Bellas-Artes-Mexico-City-40730Esperti bioetici provenienti da tutto il mondo si riuniranno presso l’Università Anáhuac nella Città del Messico dal 10 al 12 Novembre per la Quarta Conferenza Internazionale di Bioetica, Multiculturalismo e Religioni sulla responsabilità sociale in Bioetica promosso dalla Cattedra UNESCO di Bioetica e Diritti Umani.

Quarto Workshop e Conferenza Internazionale di Bioetica, Multiculturalismo e Religione nella Città di Messico Esperti bioetici provenienti da tutto il mondo si riuniranno presso l’Università Anáhuac nella Città del Messico 10-12 Novembre per il quarto Workshop e Conferenza Internazionale di Bioetica, Multiculturalismo e Religione sulla responsabilità sociale in Bioetica promosso dalla Cattedra UNESCO di Bioetica e Diritti Umani.

Il workshop internazionale e religiosamente plurale promuoverà l’arte della convergenza e la cooperazione nella etica globale tra i rappresentanti delle tradizioni religiose del Buddismo, Cristianesimo, Confucianesimo, Taoismo, Induismo, l’Islam e l’ebraismo. Ogni tradizione presenterà il suo approccio per l’applicazione dell’articolo 14 della Dichiarazione UNESCO in Bioetica e Diritti Umani sulla promozione della salute e dello sviluppo sociale. I conferenzieri presenteranno e discuteranno una serie di documenti preparati sul tema della responsabilità sociale in Bioetica che saranno eventualmente pubblicate in forma di libro. Workshop precedenti si sono svolti a Gerusalemme (2009), Roma (2011) e Hong Kong (2013).

Ci sarà anche conferenza pubblica della Prof.ssa Dafna Feinholz che è l’incaricata della UNESCO settore per le scienze sociali eumane. Per ulteriori informazioni, si può visitare il sito www.unescobiochair.org . Le opere d’arte, vincitrici del Concorso d’arte bioetica di 2011 e 2013 saranno mostrati durante la conferenza internazionale. Il concorso promuove i valori universali di verità, bontà e bellezza insita in tutte le culture, favorisce la tutela della dignità umana e dei diritti fondamentali, e stimola un maggiore interesse e sensibilità sociale alla bioetica e ai diritti umani. Le opere sono state esposte con successo in diversi istituzioni, tra cui la sede delle Nazioni Unite a New York, l’Università del Texas MD Anderson Cancer Center, Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma e nella Hong Kong Baptist University. Più informazioni su http://www.bioethicsart.org .

Iscriviti alla newsletter